French (Fr)English (United Kingdom)

Commander en ligne

Accueil PLANT CHAMPIGNON® La micorrizazione controllata Il laboratorio di micorrizzazione controllata

Il lab­o­ra­torio di mi­cor­rizazione con­trol­lata di ROBIN Pépinières
   

Pierre Cammalletti, responsabile tecnico del programma di mircorrizazione controllata, e Claire Cotton,  assistente tecnico presso il laboratorio a Saint Laurent du Cros (05I vivai ROBIN hanno svilup­pato la mi­cor­rizazione con­trol­lata nel loro lab­o­ra­torio, nella costante ricerca di un miglio­ra­mento della qualità delle loro pro­duzioni.


Lo svi­uppo della mi­cor­rizazione con­trol­lata è stato re­al­iz­zato nell'am­bito di pro­grammi eu­ropei, con il sostegno dell'ANVAR e in col­lab­o­razione con:


  • l’INRA
  • il CEMA­GREF
  • il CNRS di Nancy
  • l'Uni­ver­sità di Diepen­beck (Belgio)
  • l'Uni­ver­sità di Colonia (Ger­mania)
  • l'Uni­ver­sità di Cra­covia (Polonia)
  • l'Uni­ver­sità di Kiev (Ukraina)
  • l'Uni­ver­sità di Bu­dapest (Ungheria)
  • l'IPLA (Is­ti­tuto della Re­gione Piemonte Italia)
Logo INRALogo Oseo anvar

Cos'è una mi­cor­riza?


L'eti­mologia del ter­mine Mi­cor­riza deriva dal greco mukes (fungo) e rhiza (radice).

Una mi­cor­riza è un'as­so­ci­azione sim­bi­otica tra un fungo e la radice di un veg­e­tale ospite (FRANK 1885).


Il lab­o­ra­torio ROBIN pépinières

 

Esistono di­versi tipi di mi­cor­rize, ma i nostri la­vori sono in­cen­trati par­ti­co­lar­mente su:

 

Ec­to­my­corhizes

En­domy­corhizes

  • Le Ec­tomi­cor­rize, sebbene non ri­guardino che dal 3 al 5% delle specie veg­e­tali ter­restri, hanno un'im­por­tanza fore­stale con­sid­erevole:
  • Possiedono una speci­ficità più o meno lim­i­tata di ospite veg­e­tale e di ter­reno.Sono in­ter­es­santi per la pro­duzione di funghi com­mestibili.
  • Sono in­ter­es­santi per la pro­duzione di funghi com­mestibili.
  • Sono di­ret­ta­mente ri­conosci­bili osser­vando al te­le­scopio i sis­temi rad­i­cali mi­cor­rizati.

Le En­domi­cor­rize rap­p­re­sen­tano la foma di sim­biosi più dif­fusa, col­o­niz­zano oltre il 90% delle pi­ante ter­restri.
Ri­guardano par­ti­co­lar­mente delle specie or­na­men­tali o frut­tifere, ma sono anche as­so­ciate a specie foestali:

  • Il Frassino (Frax­inus)
  • L'Acero (Acer)
  • Il Noce (Juglans)
  • Prunus, ...
Les Ec­tomi­cor­rize ri­guardano i funghi mi­cor­rizici a in­ter­esse:
  • Fore­stale, quali: Lac­caria, He­be­loma, Suillus, Pax­illus, Rhi­zo­pogon, Pisolithus. Su una vasta gamma di ospiti conifere o lat­i­foglie.
  • Com­mestibili, quali Lat­tario (Lac­tarius), Bo­leto (Suillus o Bo­letus), Amanite (Am­manita), Gal­li­naccio (Can­tharellus), Tartufo nero di Périgord (Tuber me­lanosporum), Tartufo bianco di Bour­gogne (Tuber un­ci­natum), Tartufo bianco es­tivo (Tuber aes­tivum), Tartufo bianco d'Italia (Tuber mag­natum).
  • Su una serie di op­siti più o meno speci­fici dei generi Pino (Pinus), Peccio (Picea), Abete (Abies), Quercia (Quercus), Noc­ciolo (Co­rylus), Castagno (Cas­tanea),Tiglio (Tilia), Pi­oppo (Pop­ulus), Cedro (Ce­drus)...

 

Dettaglio di una radice ectomicorrizzata

Dettaglio di una radice endomicorrizata

L'at­tività del nostro lab­o­ra­torio nell'am­bito del pro­gramma di Mi­cor­rizazione con­trol­lata com­porta di­verse tappe, dall'iso­la­mento dei ceppi sino al con­trollo fi­nale delle pi­ante prima della spedi­zione.Isolamento dei ceppi...                                                        

Logo Pianta ChampignonLogo Pianta Tartufigena


Questo la­voro ci per­mette di essere at­tual­mente l'unico vi­vaio in Eu­ropa in grado di con­trol­lare tutte le tappe di pro­duzione e di ver­i­fica delle pi­ante mi­cor­riz­zate con di­versi funghi su una vasta gamma di ospiti per dif­fer­enti uti­lizzi.