Buone pratiche di semina per la coltivazione del tartufo e dei funghi

Il metodo di impianto, irrigazione e manutenzione sono fattori fondamentali per il successo di un tartufo o di un CHAMPIGNON ORCHARD®

Piantare piante di tartufo             

Impianto di M BRUNEAU realizzato su film plastico da 80 micron di protezione delle piante mediante guaina a maglia mista Altezza 60 cm diametro 20 cm.

La giovane pianta del tartufo deve essere installata in un determinato volume di terreno sciolto 

Installare la zolla come tale, senza romperlo, avendo cura di coprire da 2 a 3 cm di terre.L'utilisation pacciamatura evita il compito noioso di diserbo ai piedi delle piante i primi due anni e riduce l'evaporazione 'eau.Il esistono vari tipi, esecutori superiori sono lastre pacciamatura biodegradabili di sughero agglomerato (piastrelle Robin KHP), dimensione 70 cm di diametro. Per tutte le piantagioni su larga scala, la pacciamatura in plastica da 80 micron può essere utilizzata come macchina a strisce. Questo semplificherà le interviste per il futuro. Questa pacciamatura dovrebbe essere rimossa tra 3 e 4 anni dopo la semina.

L'installazione di reti individuali di protezione contro i roditori è essenziale (vedere le condizioni della nostra garanzia di restituzione a pagina 8).

Per proteggere le piante giovani contro il gioco, è necessario scegliere una protezione con maglia climatica (o frangivento a rete). Questo oltre alla protezione contro il gioco svolgerà un ruolo di ombra durante il caldo e il frangivento nei periodi freddi e ventosi che asciugano le piante.

Guarda la gamma di protezioni ROBIN

  • Contro i cinghiali, al momento, la protezione più efficace e meno costosa rimane la recinzione elettrica, inoltre è veloce di installazione.
  • Innaffia abbondantemente subito dopo aver piantato ogni pianta per compattare il terreno attorno alla zolla (da 10 a 15 litri di acqua per pianta e sui nostri pacciami).

Vedi le condizioni della nostra garanzia di acquisizione

Per piccoli appezzamenti di terreno coltivati ​​in potet nella posizione degli alberi su 1m2 e 30 cm di profondità.

Piantare la distanza 

       Dobbiamo trovare il giusto compromesso tra la precocità e la longevità della produzione:

  • Per il tartufo nero (Tuber melanosporum) 

Le distanze consigliate sono sulla linea di 4m e 6m tra le righe è a circa 400 piante per hectares.Il è necessario orientare le linee ‡ NORD SUD modo che la luce solare raggiunge anche entrambi i lati della piantagione haie.La anche quadrato molto interessante occorre rispettare una 5m da 5m fra ogni pianta (400 piante per ettaro).

  • Per il tartufo di Borgogna (Tuber uncinatum) 

Spesso vengono utilizzate densità di 800 piante per 1000 piante / ettaro (4x3m o 4x2.5m) poiché quest'ultimo è coltivato al meglio in zone fresche e ombreggiate.

  • Per il tartufo bianco estivo (Tuber aestivum) 

Pianta a una densità da 400 a 500 piante / ha (da 5x5 a 5x4 m) come per il Tuber melanosporum.

  • Per il tartufo bianco invernale (Tuber magnatum) 

Le distanze di impianto raccomandate sono identiche a quelle del Tuber melanosporum, ovvero 400 piante / ha (4x6m o 5x5m). 

Dimensione 

Le dimensioni per una corretta mano sole e sistema di stimolazione racinaire.D'une è di generare il tronco di circa 50 a 70 cm per consentire la massima abbondanza di sole. Si noti che non piantagioni irrigate guadagnano non essere troppo tagliata in basso per mantenere alcune freschezza grazie alla ombrage.Il è opportuno chiarire i rami interni della corona, quando la -ci diventa troppo densa per limitare il rischio di malattia e parasites.Il è consigliabile potare i rami lateralmente e verticalmente per limitare lo sviluppo del diametro corona e promuovere il sole sotto gli alberi quindi anche. questo tipo di potatura è consigliato solo per Tuber melanosporum. E dovrebbe essere fatto gradualmente nel 2 ° o 3 ° anno dopo la piantagione in base alla crescita delle piante di tartufo, ma la dimensione ha un altro effetto positivo: la dimensione della parte aerea provoca una stimolazione della crescita delle radici. Questo effetto combinato con la lavorazione del terreno aiuta a mantenere e stimolare la micorrizazione degli alberi del tartufo.

irrigazione 

È essenziale durante i primi 2 anni, per garantire il recupero di piante con un microasperseur (mai con fleboclisi) o manualmente portando 10 litri / pianta dopo la semina e durante i periodi sècheresse.Entre 2 ° e 5 ° anno, l'irrigazione è richiesto solo in caso di siccità, e la frequenza saranno adattate alle condizioni climatiche e il tipo di SOL.A dal 5 ° anno, l'irrigazione mirerà per soddisfare i bisogni idrici del tartufo. Deve essere sempre adattato a ogni tipo di terreno e alla pioggia. In media, si consiglia di annaffiare circa ogni 3 settimane.

L'irrigazione mal gestita è più dannosa della mancanza di irrigazione.

Manutenzione della piantagione

Il lavoro a terra è necessario per ottenere piantare la qualità e la generazione précoce.Il è essenziale per iniziare a lavorare il suolo sotto gli alberi del 1 ° anno di impianto da 1 a 2m2, e da 15 a 20 cm di profondità in il caso in cui non è stata eseguita la pacciamatura e dal 3 ° o 4 ° anno dopo aver rimosso il pacciame.

Il lavoro a terra comporta: condizioni idriche favorevoli, un contributo di materia organica che favorisce un'intensa attività biologica del suolo.

D'altra parte, la lavorazione del terreno con uno strumento a denti affilati ha anche un effetto molto importante sul sistema radicale. Lavorazione del terreno è inoltre effettuando una dimensione radice e queste dimensioni ha l'effetto di stimolare la crescita e lo sviluppo dell'apparato radicale e mantenere quindi sviluppo mycorrhizal che si sviluppano prevalentemente sulle radici minorenni.

L'ideale è la lavorazione manuale usando una zappa o un piccone. In caso di impianto su una superficie ampia, il lavoro meccanico sarà eseguito con un grifone, un vibrocultore o un erpice su un minimo di 15-20 cm a seconda della profondità del terreno.

È consigliabile lavorare una volta all'anno, all'inizio della primavera di fine marzo all'inizio di aprile.

Scelta dell'essenza HOST e delle specie TARTUFO

I risultati dell'analisi del suolo, ma anche la situazione geografica e le condizioni climatiche guideranno la scelta delle specie di tartufo più adatte e i nostri tecnici saranno in grado di consigliarvi sulla scelta della specie ospite più adatta alle vostre esigenze. condizioni, durante una visita sulla vostra terra. Devo sempre favorire le specie presenti nell'ambiente della futura piantagione.

Se avete domande, non esitate a contattare il responsabile commerciale del vostro settore.

Piantagione di funghi           

Piantagione per piante di funghi 

CHAMPIGNONS® ORCHARD

Installare il tumulo senza romperlo, avendo cura di coprirlo con 2-3 cm di terreno.

Pacciamatura realizzato con una lastra biodegradabile al 100% di sughero agglomerato (lastra ROBIN HPK) Turno di 70 cm di diametro, evitando diserbo mantenendo umidità ai piedi delle piantine durante i primi 2 o 3 anni, cruciali per esecuzione successiva della piantagione.La guaina protettiva proteggerà le giovani piante dal gioco (fodero da 60 cm per protezione contro i conigli e altezza 120 cm contro i cervidi).

Guarda la gamma di protezioni ROBIN

Piantare distanze

Le piante sono 3m x 3m (1100 piante per ettaro) e fino a 4m x 4m (625 piante per ettaro).

Scelta dell'essenza HOST e delle specie di funghi

PIANTE CHAMPIGNONS® con pacciamatura rotonda

Si consiglia di effettuare  l'analisi del vostro terreno  prima di piantare IMPIANTO CHAMPIGNON®.A dai risultati di questa analisi e la descrizione delle condizioni del sito del vostro sito di impianto, possiamo utilmente consigliarvi sulle specie di funghi e l'albero ospite più adatto alla tua situazione.

Se avete domande, non esitate a contattare il  responsabile commerciale del vostro settore

Il mantenimento della piantagione

Si limita ad un lavoro superficiale del terreno, al fine di eliminare la vegetazione in competizione.Nota che l'applicazione di una singola pacciamatura consente di sopprimere il mantenimento ai piedi delle piante e quindi limita i rischi di lesioni della pianta in questa occasione. Viene preferibilmente utilizzato un letto di paglia rotondo in sughero rotondo di 70 cm di diametro, biodegradabile al 100%.