Carpini da tartufo

I vivai ROBIN offrono piante di carpino prodotte e micorizzate sotto il controllo dell'INRA (Institut National de la Recherche Agronomique). Questo albero è un eccellente ospite per varie specie di tartufi: Tuber melanosporum, aestivum e magnatum in particolare. Resistente alle malattie e facile da mantenere, il carpino permette di piantare siepi e frutteti di tartufo con una varietà di specie. Proponiamo due specie di carpino, simbionti naturali del tartufo:

♦ il carpino bianco (Carpinus betulus) micorizzato con tartufo di Borgogna, tartufo nero o tartufo bianco,
♦ il carpino nero (Ostrya Carpinifolia) micorizzato con tartufo di Borgogna o tartufo nero.

Piante di carpino pronte per la semina

Produzione di tartufi da una pianta di carpino

Nella coltivazione del tartufo, il carpino ha diversi vantaggi. In particolare, è considerata una specie intermedia tra il nocciolo e la roverella. Infatti, è più tardivo del nocciolo, ma prima della quercia bianca. Il carpino da tartufo richiede anche un terreno calcareo.

Attitudine del carpino micorrizico a produrre tartufi

A causa del suo comportamento intermedio tra la quercia e il nocciolo, il carpino si rivela un'eccellente specie di tartufo. Il suo apparato radicale assicura la sua robustezza mentre il suo riposo vegetativo invernale gli permette di immagazzinare le riserve necessarie al suo sviluppo a partire dalla primavera seguente. Come la quercia, non ha polloni e offre una produzione perenne. Infine, bisogna notare il suo apparato radicale peloso tracciante (simile a quello del nocciolo).

Anche se a volte viene piantato come siepe (nel qual caso è conosciuto come carpino), il carpino è di grande interesse nella coltivazione del tartufo quando beneficia di un terreno molto calcareo (PH > 7,5). Piantato in isolamento (da 250 a 400 piante per ettaro), offre una resa intermedia tra quella del nocciolo e della roverella. Il carpino fornisce anche una produzione precoce (a volte già dal terzo anno).

Carpino bianco o carpino nero: quale scegliere nella tartuficoltura?

La scelta dipenderà dalle caratteristiche del vostro suolo e del terreno. I parametri da considerare sono:
- esposizione: il carpino nero richiede una migliore esposizione rispetto al carpino bianco
- altitudine e clima: fino a -25°C per il carpino bianco , -15°C massimo per il carpino nero
- PH del suolo: il carpino bianco richiede un suolo calcareo (PH superiore a 7,5)
- tipo di suolo: argilla calcarea e fresco per il carpino bianco, calcare secco e drenante per il carpino nero

Quali tartufi coltivare da una pianta di carpino

Mentre il tartufo di Borgogna (Tuber uncinatum) ama vivere in osmosi con il carpino, si possono produrre altre varietà di tartufi come il tartufo nero del Périgord (Tuber melanosporum), del tartufo estivo (Tuber aestivum) o anche il famoso tartufo bianco (Tuber magnatum). Grazie a un processo di micorrizazione controllata sviluppato nei laboratori del nostro vivaio, vi offriamo piante di carpino tartufato di alta qualità (micorrizazione controllata e certificata dall'INRA, piante allevate in coppe antichignon).

Oltre ai carpini da tartufo, Robin Nurseries coltiva anche varie specie di alberi da tartufo. Se hai problemi a scegliere l'albero e la varietà di tartufi più adatti al tuo terreno, contatta i nostri esperti. Si prenderanno il tempo per consigliarvi e guidarvi verso le specie e le varietà più adatte alle caratteristiche del vostro progetto di tartufaia.