Perché e come utilizzare un'analisi del terreno nella coltivazione dei tartufi ?

Analisi del suolo nella tartuficoltura/funghicoltura: cosa comporta?

Volere coltivare tartufi o funghi commestibili è una cosa, essere in grado di farlo è un'altra. Come probabilmente già saprete, i tartufi, i porcini e le capelvenere sono funghi esigenti in termini di clima, esposizione, umidità e, soprattutto, di composizione del terreno. Ecco perché qualsiasi progetto serio di tartufo o di piantagione micologica dovrebbe iniziare con un'analisi della terra. Questo studio preliminare ha due obiettivi principali :
  • per confermare che il vostro terreno è "compatibile" con lo sviluppo di tartufi o funghi commestibili,
  • per individuare la varietà di tartufo (o di fungo) più adatta al vostro terreno.
Ma come si esegue concretamente un'analisi del suolo di questo tipo, cosa aspettarsi e come interpretare i risultati? È quanto vedremo insieme in questa guida dedicata all'analisi del terreno in tartuficoltura e fungicoltura.

Quando e perché fare un'analisi della terra ?

L'analisi della terra permette di verificare la composizione chimica e organica del vostro terreno e di confermare se consente la coltivazione del tartufoLa tartuficoltura e la fungicoltura, come qualsiasi altra coltura, si basano su tecniche di produzione (lavorazione del terreno, semina, irrigazione, diserbo, potatura, raccolta, ecc.) Ma questa metodologia, per quanto meticolosa, produrrà i suoi frutti (o meglio, dovremmo dire i suoi tartufi e funghi) solo se la natura della terra è compatibile con la coltivazione e lo sviluppo di tartufi e funghi!

Se le caratteristiche fisiche e chimiche dei vostri appezzamenti non assomigliano all'ambiente naturale che favorisce la comparsa e la crescita dei tartufi, tutti i vostri sforzi saranno vani. Anche se siete il più appassionato dei tartufai, il più attento alla manutenzione e alla crescita delle vostre piante, se il biotopo del tartufo e dei funghi non viene rispettato, le vostre tartufaie non produrranno, o produrranno pochi funghi.

Per evitare questo tipo di disillusione, è quindi meglio effettuare un controllo e un'analisi della terra dei vostri appezzamenti che presto ospiteranno un frutteto di tartufi, porcini o alghe.

Perché avviare uno studio di questo tipo ?

Semplicemente, e soprattutto, per convalidare il vostro progetto di tartufaia. Se l'analisi del vostro terreno conferma che è "compatibile" con il corretto sviluppo di tartufi o funghi, allora il vostro progetto è sulla buona strada. D'altra parte, se questo studio rivela qualche discrepanza con la tartuficoltura/funghicoltura, probabilmente dovrete rivedere i vostri piani e optare per un'altra coltura...

Quando è necessario effettuare un'analisi del suolo tartufigeno/micicolo ?

Prima è, meglio è. Non è necessario aspettare di aver piantato un centinaio di piante di tartufo prima di effettuare un'analisi del terreno. Sarebbe un po' come lanciare una moneta per decidere se la vostra tartufaia durerà o meno... Fate le cose nel giusto ordine e mettete tutte le probabilità di successo dalla vostra parte iniziando ogni nuovo progetto di tartufo con un campionamento e un esame delle caratteristiche del vostro terreno.

Le modalità di uno studio del suolo per una piantagione di tartufi

L'analisi del suolo caratterizza la terra del vostro appezzamento in termini di pH, materia organica, granulometria, calcare...Quando si prende in considerazione un appezzamento di terreno per una futura tartufaia o fungaia, è essenziale effettuare un'analisi del suolo. Lo scopo di questo esame approfondito della terra è quello di determinare gli alberi ospiti (querce da tartufo, noccioli da tartufo, ecc.) e soprattutto i funghi (tartufo nero del Périgord, tartufo di Borgogna, tartufo estivo o bianco, boleti gialli, deliziose cappelle di latte) più adatti al vostro terreno e alle sue caratteristiche.

L'analisi si svolge in tre fasi :

  • campionamento sul campo
  • analisi di laboratorio
  • ottenere i risultati dell'analisi e le nostre raccomandazioni

Campionamento della terra per l'analisi del suol

Se il vostro terreno è omogeneo, in base ai consigli di campionamento riportati di seguito, inviateci un campione di circa 300 g di terreno, prelevato a una profondità di 20 cm. Se il vostro terreno è eterogeneo o presenta dei rilievi, inviateci diversi campioni di 300 g di terreno, prelevati da diverse parti del terreno a una profondità di 20 cm, etichettando i diversi campioni.

Analisi della composizione del suolo in laboratorio

I campioni di terreno saranno inviati a un laboratorio indipendente specializzato nell'analisi del terreno per l'impianto di alberi da tartufo. Saranno sottoposti a uno studio approfondito sia dal punto di vista fisico (valutazione strutturale, granulometria, capacità di ritenzione idrica, ecc.) che chimico (acidità, pH, azoto totale e C/N, contenuto di calcare e argilla, fosforo, potassio, magnesio, calcio, sodio, ecc.) Tutti i parametri favorevoli o sfavorevoli alla produzione di tartufi saranno studiati e quantificati.

Il rapporto di analisi e le raccomandazioni

Una volta ricevuti i risultati delle analisi, vi verrà inviato un rapporto completo, che comprende anche consigli sulla possibile concimazione del vostro terreno. Le nostre raccomandazioni si basano sulle caratteristiche fisiche e chimiche del vostro terreno, in particolare l'acidità (pH), il contenuto di calcio e la materia organica.

Campionamento per l'analisi del suolo: Procedura

Desiderate inviare un campione del vostro terreno per l'analisi del suolo. Seguire la procedura descritta di seguito. Inviateci il vostro campione tramite pacco postale e noi ci occuperemo del resto !

Consigli
Campionamento passo dopo passo...
Tip di rimozione della terra n.1» Prelevare campioni omogenei : Ogni campione deve corrispondere a un'area omogenea. Non mescolare terreni provenienti da aree eterogenee..
Tip di rimozione della terra n.2» Escludere aree specifiche : Non raccogliere su sentieri, bordi dei campi, vecchie siepi, aree di passaggio degli animali...
Tip di rimozione della terra n.3» Prelevare il campione a una profondità di 20 cm : Questo può essere fatto con un carotaggio o semplicemente prelevando campioni con una trivella o una vanga.
Tip di rimozione della terra n.4» Campione per settore, se necessario : In ogni area, prelevare almeno 15 campioni, disaggregarli e mescolarli in un secchio pulito.
Tip di rimozione della terra n.5» Insacchettare il campione : Mettere 300-500 grammi di terra raccolta in un sacchetto su cui è annotato il luogo esatto della raccolta.
Tip di rimozione della terra n.6» Compilare il modulo di richiesta analisi : Modulo da scaricare, stampare e compilare.

Spedizione postale di campioni di terra per l'analisiPotete inviarci i vostri campioni per posta al seguente indirizzo :
ROBIN Pépinières E.A.R.L
Service laboratoire
Le Village
05500 ST LAURENT DU CROS

Si prega di includere nel pacchetto :
- Un assegno di 98 € per campione, in pagamento dell'analisi (prezzo comprensivo di IVA).
- La scheda informativa sul campione e sulla natura del terreno (da scaricare e stampare).
- Il/i campione/i di terra

Domande e risposte sull'analisi del suolo per la coltivazione dei tartufi (o funghi)

Sono necessarie circa 3 settimane dal momento in cui si riceve il campione di terra per ottenere i risultati dell'analisi del terreno.

È possibile prelevare il campione direttamente seguendo i consigli riportati sopra. Si noti che per tutte le piantagioni di oltre 150 piante, ROBIN Nurseries offre un servizio "chiavi in mano" per la creazione della vostra tartufaia: il responsabile commerciale della vostra regione può portare con voi il campione di terreno per l'analisi del suolo.

L'analisi del terreno costa 98 € IVA inclusa, da pagare con assegno o bonifico bancario al momento dell'invio dei campioni di terra.

Si consiglia di prelevare un campione (con una sonda) dai primi 20 cm di terreno. Si può anche usare una trivella o semplicemente una vanga.

Prendete un campione di terreno, bicarbonato di sodio e aceto bianco. Iniziate dividendo il campione di terreno in due contenitori. Versate l'aceto bianco nel primo contenitore. Se la miscela reagisce e fa le bolle, il terreno è alcalino. Nel secondo contenitore, aggiungete acqua al terriccio fino a formare un impasto. Quindi versare il bicarbonato di sodio. Se la miscela bolle, il terreno è acido. Se nessuno dei due test reagisce, il terreno è probabilmente neutro (pH 7).

Potete inviare i vostri campioni per posta all'indirizzo qui a fianco :
ROBIN Pépinières E.A.R.L
Service laboratoire
Le Village
05500 ST LAURENT DU CROS

Si prega di allegare al pacco :
- un assegno di 98 € per campione, in pagamento dell'analisi (prezzo comprensivo di IVA).
- la scheda informativa sul campione e sulla natura del terreno (da scaricare, stampare e compilare).
- il/i campione/i di terreno.