Il laboratorio controllato di mycorhization di ROBIN Pépinières

Pierre Cammalletti Responsabile tecnico Claire Cotton Assistant

ROBIN Pépinières ha sviluppato la mycorhization controllata nel proprio laboratorio, in un costante desiderio, di innovare e migliorare la qualità delle sue produzioni.

Lo sviluppo della micorriza controllata è stato effettuato nell'ambito dei programmi europei, con l'aiuto di ANVAR e in collaborazione con:                 

  • INRA                                      
  • il CEMAGREF
  • CNRS Nancy
  • l'Università di Diepenbeck (Belgio)
  • Università di Colonia (Germania)
  • Università di Cracovia (Polonia)
  • Università di Kiev (Ucraina)
  • Università di Budapest (Ungheria)
  • l'IPLA (Istituto della Regione Piemonte Italia)

Logo INRALogo Oseo anvar

Cos'è una micorriza?

L'etimologia della parola Mycorhize deriva dal greco Mukes (fungo) e Rhiza (radice). Una micorriza è un'associazione simbiotica tra un fungo e una radice di una pianta ospite (FRANK 1885).

Esistono diversi tipi di micorrize, ma il nostro lavoro si concentra su:

ectomicorrize

endomicorrize

  • Le ectomicorrize colpiscono solo dal 3 al 5% delle specie di piante terrestri, ma hanno un'importanza forestale considerevole:
  • Hanno una specificità più o meno specifica dell'ospite e del suolo della pianta.
  • Sono interessanti per la produzione di funghi commestibili.
  • Sono direttamente riconoscibili osservando i sistemi radicali micorrizici con una lente d'ingrandimento.

Le endomicorrize rappresentano la forma più comune di simbiosi, colonizzano oltre il 90% delle piante terrestri, riguardano specie particolarmente ornamentali o da frutto, ma sono anche associate a specie forestali:

  • Cenere (Fraxinus)
  • Maple (Acer)
  • Noce (Juglans)
  • Prunus, ...
Ectomicorrize riguardano i funghi micorrizici con interesse:
  • Forestali come: Laccaria, Hebeloma, Suillus, Paxillus, Rhizopogon, Pisolithus. Su una vasta gamma di ospiti di conifere o di latifoglie.
  • Condimenti come il latte di funghi (Lactarius), porcini (Boletus Suillus o), Amanita (Ammanita), Gallinaccio (Cantharellus), tartufo nero di Perigord (Tuber melanosporum), tartufo Borgogna (Tuber uncinatum), Bianco Tartufo Estivo (Tuber aestivum), Tartufo bianco d'Italia (Tuber magnatum).
  • Su un pannello ospite più o meno specifici nei generi Pino (Pinus), abete rosso (Picea), abete (Abies), quercia (Quercus), nocciolo (Corylus), castagno (Castanea), calce (Tilia), pioppo ( Populus), Cedrus (Cedrus) ...

Dettaglio della radice di Ectomycorhizee

Dettaglio di una radice endomicorrizica

Isolamento dei ceppi

L'attività del nostro laboratorio sotto il programma di Mycorhization controllato coinvolge varie fasi di isolamento dei ceppi fino al controllo finale delle piante prima della spedizione.                             

Logo del fungo vegetale Logo Truffier Plant

Questo lavoro ci permette di essere attualmente l'unico vivaio in Europa in grado di controllare tutte le fasi di produzione e controllo delle piante micorriziche con diversi funghi su una vasta gamma di specie ospiti per diversi tipi di usi.